HOLLYWOOD/ BOLLYWOOD CITY

bollywood-hollywood1
In the night what’s going on in Genoa?

A volte capita di trovarci in dei posti senza sapere perché…. ma ci capita….

E quello che ci capita di vedere in questo posto è veramente triste e sconvolgente!

Nella notte del 16/12/2012, a 5 giorni dalla fine del mondo, eravamo spettatori di una scena del teatro dell’orrore.

Stormi di uccelli passavano, volando verso una destinazione sicura…anche loro avevano capito che era meglio “telare”! Ma le paladine della giustizia avevano un compito da svolgere: “Reporter in the night”.

Torniamo indietro nel tempo e analizziamo cosa è successo; arrivate all’ Hollywood ci hanno chiesto un pass per poter entrare, sembrava un luogo controllato.

Dopo essere entrate ci accorgiamo che ci sono due sale con musica diversa: nella prima si ballava musica hip hop, reggae, reggaeton e commerciale, le persone erano rilassate, ridevano, scherzavano a ritmo di musica; vi era un mix di razze: senegalesi, italiani, capoverdiani, tunisini, marocchini, nigeriani e sudamericani. L’età media era dai 16 ai 35 anni.

Nella sala a fianco ci si presenta un altro tipo di ambiente, completamente diverso: teste rasate, e abbigliamento tipico (dei neo fascisti/neo nazisti), le ragazze praticamente nude e coloratissime, musica hard core, hard style, tecno, tutti scatenati e fatti. Età media dai 15 ai 25 anni. Due generi completamente diversi in sale adiacenti.

Prendiamo il nostro drink e andiamo nella prima sala. Passano le ore e ogni tanto si presentavano le teste rasate, che scimmiottavano i ragazzi impegnati a ballare.

La tensione si tagliava col coltello perchè avevano un atteggiamento provocatorio.

I ragazzi afro-italiani e sudamericani rifiutavano di andare nell’altra sala anche se là c’era il bagno,

che tra le altre cose era in condizioni pessime.

Quasi alla fine della serata, mentre andavamo in bagno ci imbattiamo in una rissa e la scena più triste era vedere una ragazza per terra che veniva calpestata mentre i rissaioli cercavano l’uscita.

Pochi minuti dopo sono arrivate cinque pattuglie di carabinieri i quali sono scesi dalle loro macchine armati di manganelli, pronti ad intervenire.

Dopo mezz’ora il locale chiude e tutti si preparano verso l’uscita.

La tensione nell’aria era tanta, sentivamo che sarebbe successo ancora qualcosa.

Ad un certo punto gruppi di ragazzi (hard core) iniziano a picchiarsi l’uno contro l’altro, i carabinieri intervengono tirando manganellate fino a sedare la rissa.

Finito questo scontro ne iniziano altri: ragazzi capoverdiani che litigano per colpa delle ragazze, c’è chi se la prende con le macchine parcheggiate davanti al locale e teste rasate che si tiravano dei pugni in faccia.

In uno degli interventi dei carabinieri ascoltiamo questa frase “ Prendiamo quel nero e gli facciamo vedere…”, anche se abbiamo visto che chi aveva compiuto il gesto di prendersela con la macchina era un’altra persona.

La cosa è durata per un’ora e c’erano sparsi qua e là focolai accesi; mentre, poco distante si sentiva scoppiare un petardo provocando gran fumo e rumore nella notte. Scattavano gli allarmi delle macchine, insomma un grande caos.

Pian piano tutti vanno via in macchina, non rimane quasi nessuno, l’ultima cosa che sentiamo è la frase detta dai carabinieri : “Tutto qui?” , agitando il manganello tra le mani.

La cosa più triste è vedere giovani, non importa di che razza o etnia, che si distruggono nell’alcol e nella droga. Sono sempre incattiviti e violenti, basta poco per far accendere una miccia. E’ triste anche vedere il comportamento di chi dovrebbe evitare che queste cose succedano.

Afrah e Qamar

2 Comments on “HOLLYWOOD/ BOLLYWOOD CITY”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: